top of page

L'errore n1 di ogni dentista che vuole far crescere il suo studio

Hai mai pensato al motivo per cui solo il 38% degli italiani si sottopone a una visita dal dentista almeno una volta all'anno, mentre chi frequenta i centri estetici va dall'estetista ogni due mesi?


La ragione è semplice: molte persone non capiscono l'importanza di andare regolarmente dal dentista.


C'è una serie di luoghi comuni sulla ritrosia a visitare il dentista, come il dolore o il costo elevato, ma questi sono solo le conseguenze del motivo principale: perché mai qualcuno dovrebbe andare dal dentista e spendere tanto denaro e provare dolore se non ne vede l'utilità?


Questa è la ragione per cui la maggior parte delle persone si rivolge al dentista solo in casi di emergenza, quando il loro problema dentale è già esploso.

Anche se questo comportamento non è sorprendente: i servizi legati alla prevenzione sono sempre difficili da vendere, come dimostra il basso numero di assicurazioni sulla vita e sugli infortuni in Italia.


Ma non si può dare tutta la colpa ai pazienti: spesso i dentisti non riescono a farsi capire dai potenziali clienti e a vendere i loro servizi. Le frasi complesse e tecniche utilizzate nei loro siti web, brochure e volantini possono essere difficili da comprendere per le persone che non sono esperte del settore.


Il segreto per ottenere nuovi clienti è quindi di eliminare completamente il linguaggio tecnico dal proprio marketing.

Ogni volta che si utilizzano termini tecnici della professione, si rischia di escludere potenziali clienti dalla comunicazione. Se si vuole essere compresi da un pubblico più ampio, è importante evitare l'uso di parole come "endodonzia" o "gnatologia" senza spiegare subito dopo cosa significano in modo semplice e chiaro.


Devi parlare in modo semplice ai tuoi pazienti, nessuno vuole sentirsi stupido e nessuno ama fare conversazioni su tematiche che non si riescono a comprendere.


Il momento in cui parli con il tuo paziente non deve essere un momento in cui metti in mostra le tue conoscenze e i tuoi studi, ma un momento in cui fai realmente comprendere al tuo paziente qual è la sua situazione e perchè il tuo studio rappresenta la soluzione migliore per lui.




bottom of page